“Se vuoi costruire una barca, non radunare uomini per tagliare legna, dividere i compiti e impartire ordini, ma insegna loro la nostalgia per il mare vasto e infinito”

(Antoine de Saint-Exupéry)

Velisti “a casa”, cosa leggere?

#VelistiOrmeggiatiAcasa ma cosa fare?? La primavera è alle porte, il sole splende, la brezza ormai s’è già levata e d’altri tempi – proprio in questo periodo – eravamo già tutti fuori per le prime veleggiate. Inutile dirlo! Noi velisti stiamo proprio male chiusi in queste quattro mura. Abituati com’eravamo al fruscio del vento e al sapore del sale sulla pelle ci sentiamo proprio soffocare… Niente gite di Pasqua e Pasquetta, primi weekend da regata, corsi e aggiornamenti vari. Non resta che rimandare a tempi migliori, sperando in bene. Per carità, dando un’occhiata ai prezzi dei charter ci accorgiamo che sono anche crollati e, speranzosi di mettere al più presto il naso all’aperto, forse varrebbe la pena farsi un’idea per la prossima rotta. Per scaramanzia, però, rimaniamo fermi ancora un pochino… anche perché non ci sono altre alternative!

Nel frattempo se avete voglia di leggere in questi giorni per continuare a sognare vi suggeriamo una piccola ma curata selezione di libri per velisti, o comunque per amanti del mare (assolutamente testati e garantiti da noi, poi i gusti son gusti…). Manuali esclusi. Quelli si fa sempre in tempo a riprenderli in mano per farsi ritrovare pronti e carichi al momento opportuno. Ne parleremo magari prossimamente…

I libri hanno la capacità di farci vivere emozioni fortissime e portarci lontano, pur senza farci muovere dal divano. Niente di meglio che un libro “da velisti” quindi, per prepararsi alla prossima vacanza in barca a vela, e far sembrare questi lunghi giorni un po’ meno interminabili…

La danza sotto il mare

Iniziamo da un’edizione tascabile, per non spaventarvi. Libricino sottile, ma ricco di contenuto, potrebbe piacere un po’ a tutti, e non solo ai velisti. LA DANZA SOTTO IL MARE – piccole storie sommerse di un poeta pescatore di EdicicloEditore, è il racconto del “mare piccolo” di Franco Fresi, scrittore e poeta gallurese, per anni appassionato di immersioni nei fondali della Sardegna, dall’Arcipelago della Maddalena alle cale del golfo di Alghero.

Istinto pescatore e voce poetica convivono nelle pagine di Fresi: è così che i sonnolenti banchi di scorfani e le flessuose corvine, le cernie intelligenti di Lavezzi e i saraghi pizzuti nella “Cala dell’uomo morto”, le triglie che cambiano colore o la coppia di polpi sorpresi a “fare l’amore”, diventano personaggi di un racconto danzante, sospeso tra favola esopica e piccolo trattato di etologia.

Il sogno sostenibile

IL SOGNO SOSTENIBILE DA PONZA ALLA POLINESIA è un libro di Giovanni Malquori, pianista e fondatore di Officine Musicali del Borgo. Questo libro, scritto quasi per gioco, ha vinto la nona edizione del premio Marincovich, nato per ricordare la passione e la competenza con cui per quasi cinquanta anni il noto giornalista ha scritto di mare, di regate e di motori, premia annualmente coloro che attraverso le proprie opere contribuiscono alla diffusione della cultura del mare in Italia.Non lo so, ma un giorno partirò.” sono le prime parole dalle quali ha preso forma quello che si sarebbe trasformato in “un giro del mondo a tappe, in equilibrio con il resto della vita.

Mar d’Africa

La cosa più difficile, forse, è partire“. Lo dicono anche Carlo Auriemma e la compagnia Elisabetta in MAR D’AFRICA – storie di terre e di vento, di isole e di uomini: in barca a vela dal Mar Rosso verso gli oceani d’Oriente. Un uomo, una donna e una barca a vela, un viaggio straordinario dal Mar Rosso all’Oceano Indiano alla ricerca di isole, popoli e luoghi sconosciuti. A dir poco affascinante e una pagina tira l’altra,…

Adesso Basta

ADESSO BASTA. Lasciare il lavoro e cambiare vita. Filosofia e strategia di chi ce l’ha fatta è il libro di Simone Perotti, manifesto del “downshifting“, scalare marcia e cambiare vita… Collaboratore per diversi giornali e riviste, Perotti ha lavorato nel settore della comunicazione per quasi vent’anni, come manager per diverse aziende, italiane e internazionali, prima di voltare le spalle alla carriera per dedicarsi interamente alle sue vere passioni: la scrittura e la navigazione.  È anche autore di un blog molto seguito e di trasmissioni televisive sul mare. Ultimo nato nel 2019 è RAPSODIA MEDITERRANEA, il personalissimo diario di viaggio con cui l’autore ci racconta una straordinaria esperienza velistica durata complessivamente sei anni, dal 2013 al 2019, alla scoperta del mare Mediterraneo.

Vagabondo dei mari del Sud

Passando ai classici, non può mancare nella biblioteca di un velista UN VAGABONDO DEI MARI DEL SUD di Bernard Moitessier. La storia di un uomo che ha saputo uscire a testa alta dalle più dure sconfitte, sopportando l’avversità della sorte e tramutandola in una fertile occasione di riscatto: perché il mare sottopone a prove radicali chi lo sfida, e non tollera compromessi. In queste pagine la scoperta di un modo di vivere, libero dalle pastoie della vita sociale, ma soggetto esclusivamente alla disciplina del mare. Da leggere e rileggere…

La lunga rotta

Sempre di Bernard Moitessier è LA LUNGA ROTTA – Solo tra mari e cieli . A un passo dalla vittoria per il giro del mondo a vela senza scalo in solitario, anziché proseguire e ricevere il premio ormai certo, Moitessier cambia inspiegabilmente rotta. Un viaggio poetico nella natura e nell’anima di un uomo straordinario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *