C’è chi lo dice e chi lo fa. Il cambio di passo, la scelta di vita. Certo, poi devono verificarsi delle concomitanze fortuite! Quella che vi raccontiamo oggi è una bella storia di vela, dove lo spirito di avventura vince sulla quotidianità. Che parte dal Trentino e arriva fin in Grecia (dopo aver girato altra parte di Mondo). Un’avventura degna di far parte della nostra rubrica Land Sailors, marinai terrestri. Nell’occasione vi spieghiamo anche come nasce un PORTOLANO: per questo rimandiamo la lettura a questo altro articolo.

“Quando un uomo trascorre la propria vita sul mare, dopo non riesce più ad adattarsi alla vita sulla terra”

Samuel Johnson

Un detto “sacrosanto” per chi vive di vela: “la più grande virtù di un marinaio è una sana insicurezza”. Non ci ha pensato due volte Nicola Trentini, esperto velista trentino, a lasciare l’Italia per la Grecia. Alle spalle una notevole esperienza , quindici anni come istruttore nautico e contitolare della scuola di vela “Blue Seal” di Sergio Lovato.

Poi ha navigato in Atlantico, Sud Pacifico, e Mediterraneo sulla barca a vela Lycia di Antonio Penati, patron de la casa editrice Il Frangente, con la quale collabora da molti anni, prima come correttore delle carte nautiche dell’Istituto Idrografico della Marina, oggi come autore di Portolani cartografici del Mediterraneo, insieme alla compagna Connie Chronopoulou, ateniese anche se nata negli Stati Uniti, una laurea informatica, plurilingue (italiano, inglese, francese e greco) e naturalmente grande appassionata di mare e di vela.

Nicola e Connie

Da oltre cinque anni Nicola e Connie vivono in barca, in Grecia, impegnati nella raccolta di dati e informazioni per ciò che riguarda i Portolani dell’Adriatico occidentale, Ionio Settentrionale, e Grecia Ionica

Guarda la video intervista sul nostro canale YouTube (immagini e filmati gentilmente concessi da Nicola Trentini e Connie)

Ascolta “Nicola Trentini – Quella sana insicurezza” su Spreaker.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *